top of page

Blog

CHI PUÒ ACCEDERE AL CATASTO?

Il catasto è un registro fondamentale per la gestione e la registrazione dei beni immobiliari all’interno di un determinato territorio. Tuttavia, l’accesso a questo registro non è aperto a tutti indiscriminatamente. Chi può accedere al catasto e a quali informazioni può accedere? 



Catasto, cos’è e perché accedervi

Prima di capire con esattezza chi può accedere al catasto e come farlo, facciamo chiarezza su cos’è il catasto. Con catasto si intende sia l’elenco dei beni immobili esistenti sul territorio nazionale, sia il luogo fisico designato per conservare tali informazioni. Si tratta di un vero e proprio registro ufficiale che cataloga i beni immobili, numerandoli, descrivendoli dettagliatamente e fornendo informazioni cruciali sulla loro estensione, composizione e utilizzo, nonché sui dati dei proprietari e dei titolari di diritti su tali beni. L’insieme di queste informazioni riguardanti un singolo immobile viene chiamato visura catastale.

Perché si dovrebbe avere necessità di accedere al catasto? Le funzioni del catasto sono diverse e fondamentali. In primo luogo, esso stabilisce la proprietà immobiliare, registrando i trasferimenti di proprietà e qualsiasi modifica avvenuta sui beni. In secondo luogo, il catasto fornisce la base per la fiscalità immobiliare.

Grazie all’inventario catastale, è possibile calcolare la rendita generata da ciascun immobile, considerando vari parametri come la posizione geografica, le aree verdi circostanti, l’indice di traffico e la presenza di servizi nelle vicinanze. Questo è essenziale per determinare le imposte sul reddito, l’IMU e altre tasse legate alle transazioni immobiliari.

Infine, il catasto costituisce una risorsa cartografica essenziale per scopi civili, ad esempio per la pianificazione urbanistica da parte dei Comuni. Quando si consulta il catasto, si ottiene una sorta di carta d’identità dell’immobile. Ad esempio, si potrebbero trovare dati utili come la categoria di classificazione, il numero di vani, e il livello di rendita. Queste informazioni sono cruciali anche per il calcolo dell’IMU da parte del proprietario dell’immobile.


Chi può fare richiesta di visura catastale?

L’accesso al catasto non richiede una qualifica professionale specifica o titoli di studio particolari. Infatti, il catasto è aperto a tutti per la consultazione. Tuttavia, è importante notare che mentre tutti possono accedere al catasto, non tutti possono consultare le visure catastali.

Come chiarisce l’Agenzia delle Entrate, infatti, le informazioni contenute nel catasto, a parte le planimetrie che sono riservate agli aventi diritto sull’immobile o ai loro delegati, sono di dominio pubblico. Ciò significa che chiunque può accedervi, previo pagamento dei tributi speciali catastali e nel rispetto della legge vigente.

I proprietari, anche parziali, dell’immobile o di altri diritti reali ad esso connessi, hanno diritto a consultare gratuitamente le informazioni relative agli immobili di loro proprietà registrati nel catasto (per consultazione personale), e sono esentati dal pagamento dei tributi.

Le visure catastali sono infatti accessibili, oltre che al proprietario, a coloro che godono di diritti reali su un immobile. Questo accade anche in caso di usufrutto, diritto di servitù, diritto di superficie, diritto di enfiteusi, diritto d’uso e diritto di abitazione, i quali possono accedere alle visure catastali dell’immobile d’interesse.

In aggiunta a queste figure, gli eredi designati e l’autorità giudiziaria – nel caso di avvio di un procedimento di pignoramento – possono anche consultare le visure catastali di un immobile.


Come accedere agli atti del catasto?

Dopo aver chiarito cos’è e chi può accedere al catasto, è ora il momento di far luce su come si accede al catasto. Le informazioni relative al catasto possono essere ottenute tramite lo sportello catastale decentrato dell’Ufficio provinciale Territorio, disponibile in diverse sedi urbane. In alternativa, è possibile rivolgersi allo Sportello amico, operativo presso gli uffici postali.

Per semplificare le procedure burocratiche, esiste anche la possibilità di accedere al catasto in modo telematico, utilizzando il portale online dell’Agenzia delle Entrate.

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page