top of page

Blog

L’ASSICURAZIONE SUL MUTUO È OBBLIGATORIA?



Sono tanti e di diversa natura i fattori che occorre tenere in considerazione nel momento in cui si decide di recarsi presso un istituto di credito per accendere un mutuo. Difatti, com’è noto, l’ottenimento della somma concordata con la banca arriva solo al termine di una serie di valutazioni che entrambe le parti in causa devono compiere prima di firmare tutti i documenti necessari.

Tra le variabili che più interessano i tanti cittadini italiani propensi a chiedere un prestito c’è sicuramente quella che riguarda le polizze assicurative. Andiamo a scoprire insieme quale ruolo ricoprono le assicurazioni sul mutuo e in quali casi occorre farvi ricorso.


Come funziona l’assicurazione sul mutuo

Trattandosi di una delle possibili garanzie da presentare alla banca neL momento in cui si discute un contratto di finanziamento, l’assicurazione sul mutuo non è obbligatoria per il soggetto contraente. Non esiste legge né regolamento finanziario che imponga al richiedente di sottoscrivere un contratto assicurativo per ottenere la somma concordata con l’istituto bancario.

Diciamo che, assieme a tutte le altre opzioni che è possibile presentare alla banca sottoforma di rassicurazione (come il certificato di possesso di un’abitazione o il contratto lavorativo), anche l’assicurazione è uno strumento che l’istituto indica al proprio cliente per scongiurare la possibilità di non recuperare la somma prestata.


Assicurazione sul mutuo: in quali casi è obbligatoria e cosa comprende

Nel momento in cui il cliente sceglie di indicare un immobile di sua proprietà come garanzia per la sottoscrizione del mutuo, l’unica polizza assicurativa obbligatoria che deve firmare è quella che riguarda gli incendi e gli scoppi.

Si tratta di un’assicurazione che protegge il bene in oggetto contro i possibili eventi avversi che possono verificarsi (come, per l’appunto, gli incendi e le esplosioni, ma anche i fulmini e altri casi simili). In questo modo, la polizza assicurativa copre il valore dei danni che il mutuatario dovrebbe versare alla banca. In questo modo, la cifra stabilita dai periti tecnici viene versata nelle casse dell’istituto, mentre il cliente contraente vede estinguersi il proprio debito.

1 visualizzazione0 commenti

Comments


bottom of page